lunedì 1 aprile 2013

Bambini e bruxismo

Mi capita spesso di incontrare genitori, in genere mamme, che mi chiedono se esistono Fiori di Bach per i figli con bruxismo notturno.
I bruxismo altro non è che il digrignare i denti, ed è, nella maggior parte dei casi di bruxismo infantile, un modo che hanno i bambini di scaricare le tensioni emotive accumulate durante la giornata. Certo è che se nella stanza ci sono altri fratelli a volte questa semplice valvola di sfogo naturale può diventare molto "fastidiosa".

La domanda se i Fiori di Bach possono aiutare in questo caso è forse posta male. I fiori possono sicuramente aiutare il bambino ad affrontare a livello inconscio le sue paure, i suoi timori o semplicemente alcune difficoltà che incontra nelle sue giornate: lo accompagnano a vivere più serenamente le sfide che affronta ogni giorno. Eliminano il disturbo del bruxismo? Si, no, forse.

Ricordiamoci sempre che siamo tutti diversi; che ciascuno di noi ha la sua modalità di affrontare la vita e di scaricare le tensioni. Se per il bambino quella rimane la valvola di sfogo principale, continuerà ad esserlo magari anche per qualche anno.

Come genitori, e forse sembrerà un paradosso, dovremmo ringraziare il fatto che nostro figlio possiede uno strumento per rilassarsi, per elaborare le sue esperienze, invece che tenerle compresse dentro di sè.

I Fiori sono un grandissimo supporto per i nostri bambini come per ciascuno di noi, nelle dinamiche della vita e della crescita personale. Ma non possono essere usati come una bacchetta magica per ciò che ci da fastidio...soprattutto negli altri!


Nessun commento:

Posta un commento

Dimmi la tua opinione su questo post