giovedì 3 dicembre 2015

Per un Natale rilassante



#‎regalidinatale‬ alcuni spunti per i regali di Natale di quest'anno:
- ‪#‎MassaggioAyurvedico‬ con olio caldo per riequilibrare i DOSHA (rilassante o energizzante).
- Massaggio Ayurvedico articolare, per aiutare maggiormente le articolazioni e i problemi a livello muscolare e osseo. 
- ‪#‎RiflessologiaPlantareintegrata‬ per disturbi come: sinusite, cervicalgie, sciatica, mal di testa, dolori mestruali, ansia e stress.
Si possono regalare una o più sedute.
Riceverete un biglietto d'auguri con l'indicazione del trattamento regalato.


Contattami per informazioni e per prenotare il tuo regalo. Prezzi

lunedì 23 novembre 2015

Un intervento naturale nel disturbo della sinusite

La sinusite è un'infiammazione acuta o cronica dei seni paranasali.
Si manifesta con sensazione di dolore, spesso in corrispondenza delle arcate sopracciliari (voglia di chiudere gli occhi e palpebre pesanti) e degli zigomi; può essere accompagnato da mal di testa e febbre e nelle situazioni croniche porta a congestione nasale.

La floriterapia dispone di rimedi molto efficaci contro la sinusite.
A scopo preventivo, l'Echinacea Angustifolia aumenta le difese immunitarie e agisce come antibatterico e antisettico naturale.
Ai primi segni di raffreddamento, invece, è possibile intervenire con  Ribes Nigrum in gemmoderivato, associato a  Rosa canina (ricca di vitamina C, depurativa e antinfiammatoria). 

SinusiteQueste due piante combinate forniscono un'ottima protezione da eventuali infezioni che dovessero insorgere a causa del ristagno di muco nei seni frontali e paranasali. 

Per liberare il naso e favorire il decongestionamento delle vie respiratorie, è consigliabile fare dei suffumigi con acqua calda e bicarbonato di sodio, con l'aggiunta di poche gocce di oli essenziali: molto indicati lo zenzero o l'eucalipto. È importante prestare sempre attenzione nell'uso degli oli: solo 1 o 2 gocce sono sufficienti, una dose maggiore potrebbe creare fastidio e irritare le mucose.

Riflessologia Plantare Integrata® e Sinusite

La RPI è un trattamento estremamente indicato per la sinusite. Durante una seduta, vengono trattati i punti riflessi della testa e delle ossa frontali, degli zigomi e del naso; l'infiammazione viene ridotta lavorando sul sistema linfatico superiore per favorire il decongestionamento.
Infine con specifiche post tecniche effettuate direttamente sul viso, si favorisce il fluire del
muco e si riesce a liberare il naso in breve tempo. Con un po' di costanza e trattamenti ravvicinati, si ottengono molto presto ottimi risultati che perdurano nel corso dei mesi e che portano a episodi via via meno frequenti e meno acuti.

giovedì 22 ottobre 2015

Martedì 17 novembre, incontro Ansia, panico e stress. Come il corpo esprime il disagio dell'anima

Il 17 novembre ci sarà il primo dei tre incontri del ciclo Corpo Mente e Anima: una convivenza difficile, che proseguirà con le serate del 19 gennaio e del 15 marzo 2016, dedicate ognuna ad un aspetto di questa difficile convivenza. 
Gli incontri sono curati da Clara Pirovano Naturopata e Riflessologa e Manna Guscelli Psicologo ad orientamento Junghiano

La naturopatia propone un confronto tra rimedi naturali per preservare o ripristinare lo stato di benessere e la psicologia apre una riflessione sugli aspetti emotivi e simbolici delle tematiche trattate.
Nel corso dell'incontro illustreremo i diversi metodi per affrontare meglio le situazioni con un approfondimento psicologico e con un'esperienza pratica di rimedi naturali.
Il costo dell'incontro è di 15 euro e la prenotazione obbligatoria.
La serata si terrà martedì 17 novembre, dalle h. 20.30 alle h. 22.00 presso lo Studio di Psicologia Hekate, Viale Cadorna 11, Busto Arsizio.

Per info e prenotazioni: tel. 0331 020887, e-mail: info@hekatepsicologia.it
Scarica la locandina

martedì 13 ottobre 2015

Incontro su come prevenire i malanni dell'inverno con la naturopatia

Grazie a te Isabella e alle mamme che questa mattina, sono venute cariche e molte attente a prendere appunti. Adesso tutti pronti per PREVENIRE i malanni dell'inverno: adulti e bambini.
Posted by Clara Pirovano Naturopata on Sabato 10 ottobre 2015


lunedì 28 settembre 2015

Appuntamenti di prevenzione naturale ai mali di stagione

L'autunno è appena incominciato ma i primi mali di stagione si fanno già sentire.
Dobbiamo perciò pensare a fare un po' di prevenzione, e cominciare per tempo è una delle cose più importanti.

Una prevenzione naturale, si basa prima di tutto su un'alimentazione corretta e equilibrata, adatta al cambio di stagione, e su poi su rimedi naturali e fitoterapici, capaci di risvegliare e rafforzare le difese immunitarie del nostro organismo.

Se le difese immunitarie sono state stimolate in modo naturale, il nostro organismo ha maggiori capacità di auto-difendersi; ci ammaleremo di meno o in maniera meno forte, e quindi avremo meno necessità di dovere assumere farmaci, anche durante le fasi acute della malattia.

Per tuto il mese di ottobre, tutti i venerdì, su appuntamento presso PuntoPsiche, studio di psicologia, psicoterapia e benessere di Saronno, sarò disponbile per un breve colloquio naturopatico di 30 minuti per valutare insieme come prepararsi in modo naturale ad affrontare al meglio i mesi più freddi.

Studio PuntoPsiche si trova a Saronno, Via Piave n.3, zona ex-Bocciodromo. Adiacente all'ingresso c'è un ampio parcheggio grautito.

venerdì 18 settembre 2015

Corso di Fiori di Bach "Conoscerli e utilizzarli"
Giovedì 1, 8, 15, 22 e 29 ottobre

Il corso, organizzato dall'Associazione YogAmore, è della durata di 5 incontri, giovedì 1, 8, 15, 22, 29 ottobre dalle h. 20 alle 22.
La prima serata introduttiva del 1° ottobre è gratuita ed è necessaria la prenotazione.

Il corso è rivolto a coloro che desiderano conoscere i Fiori di Bach e utilizzarli nel quotidiano. Ci eserciteremo nella preparazione di rimedi di Fiori di Bach.
Gli argomenti trattati sono:
  • la vita di Bach
  • i 38 fiori e gli stati d’animo associati
  • analogie e differenze tra i rimedi
  • analisi di casi e esercitazioni pratiche. 
Il costo delle 10 ore complessive del corso è di 80 euro.
Si terrà presso la sede di YogAmore asd, Viale Sicilia 6, Busto Arsizio.
Scarica la locandina del corso.

Per informazioni e prenotazioni:
cell. 349.82.66.959
e-mail: pirovano.clara@gmail.com


giovedì 20 agosto 2015

Gastrite: proteggiamo lo stomaco

La gastrite è un'infiammazione delle pareti dello stomaco che provoca dolori, nausea, bruciore, reflusso e a volte crampi.
Si sviluppa quando la mucosa protettiva dello stomaco si indebolisce o viene danneggiata.
Le cause principali sono:
  • le infezioni batteriche
  • l'utilizzo prolungato di farmaci antidolorifici e antinfiammatori
  • l'uso di spezie e sostanze irritanti
Non vanno tuttavia sottovalutati una cattiva alimentazione, fumo, alcool e stress, che sono tutte concause di questo disagio.
Nelle forme acute di gastrite, i farmaci sono utili perché agiscono sull'infezione e leniscono il dolore. Spesso in questi casi, la gastrite scompare senza lasciare strascichi, perché le cause sono stati eliminate.

Nelle forme croniche, invece, l'infiammazione non viene eliminata completamente con i farmaci. Questo perché i fattori scatenanti non possono essere eliminati se non dalla persona stessa.
Sono due i motivi principali per le gastriti croniche: la cattiva alimentazione e lo stress. Se non viene modificato lo stile di vita, la gastrite non se ne andrà.

La Riflessologia Plantare è molto efficace sulle forme croniche. Aiuta ad allentare le tensioni e a calmare il dolore nelle fasi acute, rilassando la muscolatura. Agisce, inoltre, sul plesso solare e sul diaframma per ridurre lo stress e favorire il riequilibrio energetico, stimolando le risorse personali di autoguarigione.

Trai i rimedi naturali che possono alleviare molto i bruciori e i dolori gastrici e ridurre l'infiammazione. Tra le piante utilizzate la malva e l'aloe vera.
L'infuso di malva, grazie alle sue foglie ricche di mucillagini, svolge un'azione lenitiva e riduce l'infiammazione; il succo di aloe vera protegge le mucose, perché i suoi principi attivi formano un film protettivo capace di difendere i tessuti interni dello stomaco dai succhi gastrici o da altri fattori irritanti.

I Fiori di Bach sono un altro importante supporto per la componente psicosomatica della gastrite quando l'ansia, lo stress, “il rimuginare” sono molto presenti. Da dove arriva lo stress?
Impatiens per l'ansia di fare tutto e da soli, White Chestnut per pensieri che si rincorrono senza tregua, Holly per risentimenti che non si riesce a metabolizzare, oppure Aspen per le preoccupazioni sul futuro. Ogni stato d'animo porta a chiedersi “Che cosa non voglio o non posso digerire?
.

mercoledì 22 luglio 2015

Studio di Psicologia Hekate


Lo "Studio di Psicologia Hekate" è uno spazio di ascolto e di incontro.
Le diverse figure professionali dello Studio lavorano in sinergia con l'obiettivo comune di offrire un servizio integrato capace di rispondere anche alle necessità più complesse.

Come Naturopata collaboro da tempo con i professionisti di questo studio; condividiamo la visione olistica della persona e affrontiamo le diverse tematiche con progetti comuni.

La mia attività di equipe all'interno dello Studio consiste nell'integrare le metodologie e gli strumenti della psicologia e della psicoterapia, con rimedi naturali e trattamenti che contribuiscano al miglioramento dello stato di salute generale dei pazienti, quali per esempio l'ayurveda, la fitoterapia, i fiori di bach e la riflessologia plantare.

Per maggiori informazioni sui servizi offerti e sugli eventi in programma dello Studio Hekate visita il sito: www.hekatepsicologia.it


lunedì 18 maggio 2015

Agire in modo naturale sulla cellulite


La cellulite è il più noto e diffuso inestetismo della pelle.
In realtà l'effetto “a buccia d'arancia” è la manifestazione di un'infiammazione a livello di tessuto connettivo, un accumulo di grasso causato da ritenzione idrica e ristagno di sangue nei capillari.
All’origine della cellulite ci sono una serie di concause, costituzionali, ormonali e vascolari, spesso aggravate da vita sedentaria, da stress e nervosismo, o da una scorretta alimentazione.

Accorgimenti principali: ridurre l'utilizzo di sale alimentare, bere almeno un litro e mezzo di acqua e fare sercizio fisico regolare: l'ideale, con l'arrivo della bella stagione, è fare delle camminate ad un passo sostenuto.


Tra i rimedi naturali più utilizzati ed efficaci ci sono:
  • gli oligoelementi: agiscono come depurativi favorendo l'eliminazione delle tossine presenti. L'oligoterapia associa Manganese-Cobalto (1 fiala a digiuno 3 volte a settimana) con Zolfo (1 fiala due volte a settimana a digiuno) e Potassio (1 fiala due volte a settimana a digiuno).
  • i fitoterapici: tra i utili, la tintura madre di vite rossa che agisce sul sistema circolatorio e la betulla che depura riducendo la ritenzione idrica.
In abbinamento a questi rimedi, si dovrebbe associare una tecnica molto efficace: la Riflessologia Plantare Integrata®.Con questo trattamento si lavora sul sistema linfatico e sugli organi coinvolti, attraverso una stimolazione indiretta (in riflessologia gli stimoli arrivano al cervello, attraverso le migliaia di terminali nervosi presenti nei piedi, e da lì operano sulle zone interessate).
L'effetto drenante e depurativo viene, inoltre, amplificato utilizzando tecniche di massaggio ayurvedico direttamente su gambe e glutei. Questo trattamento contribuisce anche a calmare il fastidio della zona e a rilassare i muscoli coinvolti
.

sabato 28 marzo 2015

Rigenerarsi dopo un periodo di astenia

Per astenia si intende una sensazione di malessere e spossatezza che può avere diverse cause. In genere, è la conseguenza di un accumulo eccessivo di situazioni stressanti. A livello fisico, può essere dovuto da ripetute influenze – spesso nei bambini – che hanno indebolito il sistema immunitario; oppure da un affaticamento prolungato - il cosiddetto burn out - un esaurimento energetico derivante da carichi di stress eccessivi.

Rimedi naturali
Tra i fitoterapici, sono molto efficaci l'eleuterococco (ginseng siberiano) o la rhodiola rosea, due piante adattogene che consentono all'organismo di ritrovare la sua energia e che agiscono anche come modulatori del metabolismo.
Si può ricorrere anche agli oligoelementi, adatti per adulti e bambini.
La combinazione di oro-argento-rame è la più indicata per i periodi di esaurimento fisico combinata, dove necessario, anche con magnesio e zinco (per riattivare il sistema immunitario).

Un altro supporto può arrivare anche dai Fiori di Bach. Olive è i rimedio per eccellenza degli stati di spossatezza mentale e fisica; ma anche Hornbeam, se la fatica si manifesta la mattina al risveglio e la giornata appare come un fardello.
In ogni caso, va ricordato che i Fiori agiscono sugli stati emotivi e che la loro scelta deve essere ponderata in base allo stato d'animo che ruota intorno al senso di malessere (insoddisfazione? rabbia? rassegnazione?).
Solo in questo modo il rimedio sarà quello giusto.

mercoledì 4 febbraio 2015

Gli oligoelementi e l'artrosi

L'artrosi è una malattia degenerativa che comporta la modificazione delle strutture connettivali delle articolazioni. In genere riguarda persone sopra i 50 anni, proprio perché spesso è un aggravamento di un naturale processo di usura delle cartilagini, dovuta al tempo.
Può colpire anche i più giovani, soprattutto coloro che svolgono attività che usurano più velocemente le articolazioni, come i lavori pesanti.
Altre cause sono legate all'alimentazione, al metabolismo, a fratture oppure a malattie endocrine.
I sintomi sono dolore, rigidità delle articolazioni coinvolte e anche scricchiolii nei movimenti. In questi casi, è sempre opportuna una visita specialistica per valutare il grado di avanzamento dell'artrosi.

Accanto alle terapie farmacologiche o fisioterapiche, è sicuramente utile associare oligoelementi che sono efficaci sia come prevenzione sia come disinfiammanti e decontratturanti e con funzione nutritiva del tessuto osseo.
Nell'oligoterapia diatesica diversi sono gli oligoelementi da impiegare, in modalità differenti a seconda della situazione.
L'associazione Manganese-Cobalto è la principale da utilizzare proprio per rallentare il processo degenerativo, riequilibrando il terreno. Il Rame agisce come antinfiammatorio, mentre Calcio e Fosforo come mineralizzanti sulla plasticità ossea, nutrendo i tessuti.

Il Magnesio agisce con azione antispasmodica, riducendo le contratture muscolari mentre il Fluoro è utile se c'è tendenza all'osteoporosi oppure se si è verificata una frattura.
Per la posologia e la combinazione di oligoelementi è necessario rivolgersi al proprio naturopata.

domenica 4 gennaio 2015

Artrosi: l'utilizzo dei fitoterapici

L'artrosi è una malattia degenerativa che comporta la modificazione delle strutture connettivali delle articolazioni. È infatti caratterizzata da lesioni delle cartilagini articolari, che vengono sostituite da escrescenze ossee(gli osteofiti). Questo processo degenerativo provoca dolore, rigidità al risveglio e scricchiolii durante i movimenti.

Le articolazioni più colpite sono la colonna vertebrale, l'anca, il ginocchio e le dita di mani e piedi.

Si tratta quindi di una malattia lesionale e degenerativa che richiede quindi un trattamento di lunga durata e su diversi fronti: fitoterapici e oligoelementi associati a terapie fisioterapiche e, dove previsto dal medico, anche a farmaci idonei.
Le piante più utilizzate per questa malattia sono il Ribes Nigrum (macerato glicerico) e l'Artiglio del Diavolo TM  (tintura madre), di cui abbiamo già trattato, che agiscono come potenti antinfiammatori e analgesici naturali, durante le fasi acute.

In aggiunta, come trattamento prolungato due piante molto utili sono il salice bianco, Salix Alba TM e la Spirea Ulmaria TM dalle proprietà analgesiche, antireumatiche e antispasmodiche che riducono notevolmente il dolore. Per un'azione mirata e diretta al rallentamento del processo degenerativo, si ricorre al Pinus montana MG e alla Vitis Vinifera MG.

Questi due gemmoderivati agiscono perfettamente in sinergia tra loro con lo scopo di rallentare l'usura delle cartilagini e stimolare la rigenerazione del tessuto osseo, “lavorando” sulla capacità di nutrimento dei tessuti coinvolti (trofismo osseo).
Per il nutrimento delle articolazioni e la riduzione della degenerazione dell'artrosi, l'azione dei fitoterapici si combina con l'oligoterapia di cui parleremo nel prossimo post.