lunedì 18 maggio 2015

Agire in modo naturale sulla cellulite


La cellulite è il più noto e diffuso inestetismo della pelle.
In realtà l'effetto “a buccia d'arancia” è la manifestazione di un'infiammazione a livello di tessuto connettivo, un accumulo di grasso causato da ritenzione idrica e ristagno di sangue nei capillari.
All’origine della cellulite ci sono una serie di concause, costituzionali, ormonali e vascolari, spesso aggravate da vita sedentaria, da stress e nervosismo, o da una scorretta alimentazione.

Accorgimenti principali: ridurre l'utilizzo di sale alimentare, bere almeno un litro e mezzo di acqua e fare sercizio fisico regolare: l'ideale, con l'arrivo della bella stagione, è fare delle camminate ad un passo sostenuto.


Tra i rimedi naturali più utilizzati ed efficaci ci sono:
  • gli oligoelementi: agiscono come depurativi favorendo l'eliminazione delle tossine presenti. L'oligoterapia associa Manganese-Cobalto (1 fiala a digiuno 3 volte a settimana) con Zolfo (1 fiala due volte a settimana a digiuno) e Potassio (1 fiala due volte a settimana a digiuno).
  • i fitoterapici: tra i utili, la tintura madre di vite rossa che agisce sul sistema circolatorio e la betulla che depura riducendo la ritenzione idrica.
In abbinamento a questi rimedi, si dovrebbe associare una tecnica molto efficace: la Riflessologia Plantare Integrata®.Con questo trattamento si lavora sul sistema linfatico e sugli organi coinvolti, attraverso una stimolazione indiretta (in riflessologia gli stimoli arrivano al cervello, attraverso le migliaia di terminali nervosi presenti nei piedi, e da lì operano sulle zone interessate).
L'effetto drenante e depurativo viene, inoltre, amplificato utilizzando tecniche di massaggio ayurvedico direttamente su gambe e glutei. Questo trattamento contribuisce anche a calmare il fastidio della zona e a rilassare i muscoli coinvolti
.