giovedì 20 agosto 2015

Gastrite: proteggiamo lo stomaco

La gastrite è un'infiammazione delle pareti dello stomaco che provoca dolori, nausea, bruciore, reflusso e a volte crampi.
Si sviluppa quando la mucosa protettiva dello stomaco si indebolisce o viene danneggiata.
Le cause principali sono:
  • le infezioni batteriche
  • l'utilizzo prolungato di farmaci antidolorifici e antinfiammatori
  • l'uso di spezie e sostanze irritanti
Non vanno tuttavia sottovalutati una cattiva alimentazione, fumo, alcool e stress, che sono tutte concause di questo disagio.
Nelle forme acute di gastrite, i farmaci sono utili perché agiscono sull'infezione e leniscono il dolore. Spesso in questi casi, la gastrite scompare senza lasciare strascichi, perché le cause sono stati eliminate.

Nelle forme croniche, invece, l'infiammazione non viene eliminata completamente con i farmaci. Questo perché i fattori scatenanti non possono essere eliminati se non dalla persona stessa.
Sono due i motivi principali per le gastriti croniche: la cattiva alimentazione e lo stress. Se non viene modificato lo stile di vita, la gastrite non se ne andrà.

La Riflessologia Plantare è molto efficace sulle forme croniche. Aiuta ad allentare le tensioni e a calmare il dolore nelle fasi acute, rilassando la muscolatura. Agisce, inoltre, sul plesso solare e sul diaframma per ridurre lo stress e favorire il riequilibrio energetico, stimolando le risorse personali di autoguarigione.

Trai i rimedi naturali che possono alleviare molto i bruciori e i dolori gastrici e ridurre l'infiammazione. Tra le piante utilizzate la malva e l'aloe vera.
L'infuso di malva, grazie alle sue foglie ricche di mucillagini, svolge un'azione lenitiva e riduce l'infiammazione; il succo di aloe vera protegge le mucose, perché i suoi principi attivi formano un film protettivo capace di difendere i tessuti interni dello stomaco dai succhi gastrici o da altri fattori irritanti.

I Fiori di Bach sono un altro importante supporto per la componente psicosomatica della gastrite quando l'ansia, lo stress, “il rimuginare” sono molto presenti. Da dove arriva lo stress?
Impatiens per l'ansia di fare tutto e da soli, White Chestnut per pensieri che si rincorrono senza tregua, Holly per risentimenti che non si riesce a metabolizzare, oppure Aspen per le preoccupazioni sul futuro. Ogni stato d'animo porta a chiedersi “Che cosa non voglio o non posso digerire?
.

Nessun commento:

Posta un commento

Dimmi la tua opinione su questo post